Le Marche

 

Moncaro e le Marche

cuore e memoria del territorio

 

Moncaro è da sempre caratterizzata per il forte radicamento al territorio della Regione Marche ed al suo ambiente.

Si sente espressione della cultura delle Marche e ne rappresenta il cuore. Come altre realtà di questa terra, ha il forte desidero e la voglia di svelarne finalmente le bellezze e la bontà dei suoi prodotti facendo qualità e servizio, con personalità e stile. Parlare la lingua del mondo globale senza paura grazie al fatto di essere indissolubilmente legati alla proprie radici.

L’azienda ha le tre sedi di produzione e i suoi vigneti nelle aree vitivinicole più importanti della regione.
La Cantina di Montecarotto nell’ area classica dei Castelli di Jesi.
La Cantina del Conero a Camerano, alle pendici del Monte Conero.
E la Cantina di Acquaviva nel sud delle Marche nell’area superiore del Piceno.

Moncaro è profondamente insediata nel suo territorio grazie ai suoi agricoltori e ai suoi vigneti.
È fattore di uno sviluppo economico legato alla tradizione ed al territorio come quello vitivinicolo.
Impegnata nella ricerca ed attenta a cogliere e conservare la biodiversità dei tantissimi microambienti di cui è spettatrice e garante, Moncaro è un fondamentale custode della memoria del territorio e un contributo al mantenimento del tessuto economico e sociale e, di conseguenza, del paesaggio.
Progetti svolti in collaborazione con le università hanno portato alla selezione di lieviti autoctoni e all’individuazione di vecchi cloni di viti Verdicchio, insediati in queste colline in epoca remota, studiati e reimpiantati poi da Moncaro. Continuo è inoltre il sostegno ad associazioni ed iniziative legate alla cultura e alla storia del territorio.