Verde Ca' Ruptae torna indietro

Verde Ca' Ruptae

Verdicchio dei Castelli di Jesi Denominazione di Origine Controllata Classico Superiore

vigneti

Regione viticola: Marche, provincia di Ancona.
Ubicazione: tre vigneti selezionati nell'area classica di produzione del verdicchio: contrade San Martino (Serra de' Conti), San Lorenzo (Montecarotto) e Piagge (Castelplanio).
Età: 8-30 anni.
Suolo: di origine sedimentario marino alluvionale, con prevalenza di argilla e sabbia del Plio-Pleistocene e Miocene. Esposizione ed altitudine: esposizioni assolate e in parte boreali in terreni poco pendenti; altitudine media da 250 a 350 m.

vitigni e coltivazione

Uve: 100% Verdicchio.
Sistema d'allevamento: capovolto e guyot.
Densità d'impianto: 1.700-3.000 ceppi per ha.
Resa per ettaro: 80-90 q d'uva.

vinificazione

Raccolta: doppia vendemmia a mano con attenta selezione dei grappoli.
Vinificazione: macerazione a freddo del mosto sulle bucce. Pressatura soffice, decantazione statica del mosto ottenuto, fermentazione a temperatura controllata con lieviti autoctoni selezionati.
Maturazione: in serbatoio sulle fecce fini di fermentazione con rimescolamento delle stesse per 4 mesi, poi affina in bottiglia in magazzino termocondizionato.

note di degustazione

Alla vista: giallo paglierino di vivace brillantezza sfumato di verde e oro nei riflessi. Di ottima consistenza.
Al naso: perfetta e fine fusione odorigena fra frutti di pomacee, erbe aromatiche, lieviti, fiori amari di rovo e acacie, sfumato di sottile ginestra. Ottima l'intensità, lunga e complessa la persistenza.
Al gusto: secco e nel contempo di giusta morbidezza, ancor fine, con valido sostegno alcolico. L'evidente freschezza e sapidità, completata dalla maturazione "sur lie", ne completano l'equilibrio, concedendogli una sentita struttura corporea.

evoluzione

Il tempo gli dà ragione di essere grande vino, esprimendo negli anni il meglio di se stesso e mantenendo comunque le sue caratteristiche peculiari gusto olfattive.

abbinamenti

Lunga è la lista della sua versatilità nella gastronomia: da ricchi antipasti a base di crostacei (eccellente sui crudi), alle paste in salsa mare bianca. Ottimo sui fritti di pesce e all'italiana per la sua buona alcolicità, non di meno gradisce i pesci bianchi al forno, così come convola a nozze con saporite e succulente grigliate marine. "È marito del mare" ma abile trasgressore e fedifrago, amante abituale di pollame e conigli.

temperatura servizio

12° C.

dati

Alcool: 13,5% vol.


AWARDS
I VINI DI VERONELLI
2004
SELECTIONS MONDIALES DES VINS CANADA
2011 - 2010
MUNDUS VINI GERMANY
2011 - 2008
CHALLENGE INTERNATIONAL DU VIN BORDEAUX
2010
BANCO D'ASSAGGIO DEI VINI D'ITALIA
2005 - 2002 - 2000
INTERNATIONAL WINE CHALLENGE LONDON
2003
CONCOURS MONDIAL DE BRUXELLES
2000
INTERNATIONAL WINE & SPIRIT COMPETITION LONDON
2011 - 2010 - 2008
CONCOURS MONDIAL DE BRUXELLES
2011
JAPAN WINE CHALLENGE
2011
SELECTIONS MONDIALES DES VINS CANADA
2008 - 2007
MUNDUS VINI GERMANY
2005 - 2001
torna indietro