Campo delle Mura torna indietro

Campo delle Mura

Rosso Piceno Denominazione di Origine Controllata Superiore

 

vigneti

Regione viticola: Marche, provincia di Ascoli Piceno.
Ubicazione: in località Campo delle Mura tra i Comuni di Acquaviva Picena e Monteprandone, al centro dell’area di produzione del Piceno Superiore.
Età: 10 anni.
Suolo: di origine sedimentario marino alluvionale del Plio-Pleistocene e Miocene, con prevalenza di sabbia e pietra e frequenti affioramenti di ammoniti e fossili marini di epoca preistorica.
Esposizione ed altitudine: Sud, Sud-Est ad un’altitudine di 260 m.

vitigni e coltivazione

Uve: 70% Montepulciano, 30% Sangiovese.
Sistema d’allevamento: contro spalliera e doppio guyot.
Densità d’impianto: varie da 2.200-4.000 piante per ettaro.
Resa per ettaro: 60 q. d’uva controllati tramite la riduzione del carico gemme ed il diradamento dei grappoli all’invaiatura.

vinificazione

Raccolta: le uve a maturazione tardiva sono vendemmiate manualmente, selezionando i grappoli migliori e lavorate immediatamente con diraspatura e pigiatura soffice.
Vinificazione: in serbatoi di fermentazione di piccole dimensioni con frequenti rimontaggi giornalieri. La macerazione sulle bucce si protrae per molti giorni.
Maturazione: dopo la svinatura il vino matura in botti da 20-30 hl di rovere Allier e barrique per 12 mesi. L’affinamento in bottiglia dura almeno un anno in magazzino termocondizionato.

note di degustazione

Alla vista: i due vitigni si fondono nel colore in un profondo e cristallino rubino sfumato di granata. La consistenza è di pregio.
Al naso: note di viola su base di piccoli frutti maturi di sottobosco e confettura di ciliegia e prugna
ne fanno una certa complessità. Ottime la finezza, l’intensità e la lunga persistenza, con precise presenze eteriche e di nobili legni.
Al gusto: eccellente l’impatto al palato con ottima sapidità, intensità e persistenza. Buoni e maturi i tannini ellagici da barrique, che equilibrano l’imponenza alcolica. Il finale è avvolgente e vellutato, con perfetto equilibrio tra parti morbide e dure. La buona armonia ne decreta una qualità elegante.

evoluzione

Vino di grande spessore e resistenza. Di prima maturazione a due, tre anni dalla vendemmia, sorprende nel tempo, nelle annate di pregio, anche oltre i dieci anni dalla stessa.

abbinamenti

È un Piceno di grande razza, merita quindi incontri d’importanza con grandi piatti di carni bovine pregiate, non disdegnando piccioni, anatre, oche, ovini maturi e stagionati caci pecorini. Eccellente sugli gnocchi in sugo di papera.

temperatura servizio

18° C.

dati

Alcool: 13,5% vol.


AWARDS
I VINI DI VERONELLI
2007 - 2006 - 2005 - 2004 - 2003
BERLINER WEIN TROPHY
2007
SELECTIONS MONDIALES DES VINS CANADA
2006
MUNDUS VINI GERMANY
2006
CONCOURS MONDIAL DE BRUXELLES
2006 - 2004 - 2003 - 2002
CHALLENGE INTERNATIONAL DU VIN BORDEAUX
2006
BANCO D'ASSAGGIO DEI VINI D'ITALIA
2002
INTERNATIONAL WINE & SPIRIT COMPETITION LONDON
2007 - 2006 - 2004
JAPAN WINE CHALLENGE
2006 - 2005 - 2004 - 2003
MUNDUS VINI GERMANY
2005 - 2004 - 2002 - 2000
CONCOURS MONDIAL DE BRUXELLES
2005 - 2000
THE SHANGHAI INTERNATIONAL WINE CHALLENGE
2005
INTERNATIONAL WINE CHALLENGE LONDON
2003
torna indietro